Shapes 2016 – Primavera/Estate


Quando il biondo incontra la nuova luce primaverile diventa ghiaccio, Frozen, un must che si conferma in vetta ai desideri già dalla scorsa estate, platino raggiante con zone di luce posate come fiocchi di neve.
Ma lo vedremo anche champagne, leggermente più oro rosato o cioccolato bianco. C’è un fil rouge che attraversa le mille varianti del trio di castani, biondi e rossi. Una nuova attenzione al riflesso, meglio se inaspettato.
È vestito da una luce glossata in 3D. Domina su tutti un grande classico, il castano, che pare prendersi una rivincita sulle schiariture tipiche della bella stagione alle porte.
La vostra carnagione sceglierà da che parte schierarsi: se tra i freddi moka, mora o se tra i caffè, i rame, gli speziati caldi i camosci e i color cammello cavalcando tutte le dolci tonalità del deserto.
Sarà difficile distinguere nettamente i castani dai rossi, attraversati dalle stesse due “correnti” di riflessi: blu come i frutti di bosco, caldi come il terra bruciata, il rame. Insomma, il primo presupposto in fatto di colorazione per la primavera è la luce, “Gloxy” e sfaccettata, su ogni tonalità.
LA NOVITÀ CAPELLISSIMI è nel filtro Gloxy, un duo di tecniche che, senza variare il colore di partenza, possono trasformare completamente una chioma, schiarendo e tonalizzando o correggendo selettivamente solo ciò che non piace, con un metodo soft (a prova di chiome stressate) davvero intelligente.
Il filtro Gloxy è la nuova “non-colorazione” che agisce sui capelli come un filtro correttore al pari di quelli che si usano sui social, vedi Instagram per la correzione delle foto prima della loro pubblicazione.